Petrolio: Quando Ricomprare?

Uncategorized

Petrolio: Quando Ricomprare?

In uno dei precedenti articoli scritto in data 3 Maggio ho condiviso questa analisi.

“Siccome nei commenti mi hanno chiesto info sulle prossime operazioni sul Petrolio… Scrivo questo articolo.

PREMESSA.

Chi volesse lavorare il Petrolio potrà farlo con ActivTrades Bahamas e scegliere il CFD LCrudeJun20 lavorabile sia su MT4 ed MT5 con leva 27, per ora (solitamente la leva applicata è di 1:100), sia sulla piattaforma di proprietà del Broker Activtrader, sulla quale è concessa una leva di 1:400.

Le operazioni consigliate sono da lavorare applicando la tecnica dell’Antimartingala con Stop Loss su Equity seguendo i consigli che l’Analisi Statistica Descrittiva ed Inferenziale ci suggerisce.

MA QUALI?

Se mi segui da tempo sai che gli indicatori cardine delle mie analisi sono:

Ulcer Index per identificare i massimi ed i minimi del prezzo dai quali vendere e comprare
Inversa della Normale per identificare i movimenti medi ed estremi posizionati sulla Curva di Gauss

La Distribuzione T di Student per identificare gli estremi superiori ed inferiori dai quali vendere e comprare

Ed una serie di filtri statistici con i quali aumentare l’affidabilità analitica di ogni strumento finanziario identificata su 19 anni di contrattazione.

MA C’E’ DI PIU’!

Infatti ultimamente, e soprattutto per il Petrolio, ho costruito altri due strumenti statistici con i quali riesco ad essere ancora più preciso.

ULCER INDEX SMOOTHED™ con il quale identifico i massimi ed i minimi dell’Ulcer Index dai quali rispettivamente comprare e vendere (L’Ulcer Index funziona specularmente al prezzo e quando sale indica minimo, viceversa massimo)

STATISTIC BLACK SWAN™ con il quale identificare i movimenti ribassisti, che sul Petrolio hanno registrato una media del -87% in questi anni trascorsi, inferiori al -10% che sono soventi accadere durante l’anno e che sono il più simili possibile ad un Cigno Nero.

E per questa analisi ho preso in considerazione proprio questi 2.

Entrambi esprimono quasi lo stesso consiglio restituendo Output VENDI sul Petrolio nei giorni tra il 5 e l’8 Maggio.

MA QUANDO SARA’ OPPORTUNO ENTRARE A MERCATO?

L’Ulcer Index Smoothed™ indica livello massimo dell’Ulcer Index proprio Mercoledì 6 Maggio, quindi Vendita di Petrolio, e nei 2 giorni successivi lo STATISTIC BLACK SWAN™ ci dice che il prezzo tenderà ancora ad allontanarsi dai massimi.

CON QUALI SETTAGGI PER L’ANTIMARTINGALA?

Mediamente utilizzo una distanza del 9,5% tra un livello e l’altro dell’Antimartingala con leva 27 quindi:

1,90$ di distanza tra un livello e l’altro
100%
357%
613%

Antimartingala con leva 27.

Tutto settato, ovviamnente, sulla Volatilità Storica ed Attesa dello strumento.

Quando lavoro con leva superiore mediamente utilizzo una distanza del 15% tra un livello l’altro dell’Antimartingala con leva 400 quindi:

3$ di distanza
100%
6100%
12100%.

Antimartingala con leva 400.

GUADAGNI POTENZIALI?

Oltre il 500% in entrambi i casi con buone probabilità di portare a casa un ROI superiore al 100% se dovesse il prezzo ritornare sui minimi precedenti, 11,50$”.

Alla luce delle ultime evoluzioni di prezzo quindi, tutto come da piano.

L’ULCER INDEX SMOOTHED™ segnalava vendita Mercoledì 6 Maggio, e lo STATISTIC BLACK SWAN™ indica movimenti ribassisti, comunque contenuti, per oggi pari all’1,19% e per domani pari all’1,26%.

COSA FARE QUINDI?

Chi è in posizione Short potrà mantenere la posizione ribassista sottraendo al prezzo di chiusura di questa sera 3$ circa… In relazione al prezzo attuale un papabile target è in area 21,09$ al barile.

E POI CHE SI FA?

Per domani l’ULCER INDEX SMOOTHED™ indica COMPRA, informazione apparentemente diversa per i più dal VENDI dello STATISTIC BLACK SWAN™ ma che cela la stessa identica istruzione operativa, in quanto l’uno identifica il valore massimo dell’Ulcer Index “normale” e quindi il prezzo minimo del Petrolio e l’altro identifica la variazione massima ribassista prevista.

Alla luce di ciò, a circa 3$ di differenza dal valore di chiusura di questa sera si potrà ricomprare Petrolio.

MA CON QUALI OBIETTIVI?

Per questa esigenza mi sono calcolato la Volatilità storica media delle ultime 4 settimane, settandola sia in relazione ai valori di chiusura, per identificare un livello di prezzo sul quale spostare lo Stop Loss in Profit di tutte le operazioni che partiranno in Antimartingala, sia in relazione ai valori massimo e minimo, per identificare un livello più estremo.

Ipotizzando un prezzo di 21$ al barile ed un primo obiettivo pari al 16,75% più su, il primo target sarà in area 24,51$ circa, ed il secondo, più ambizioso, pari al 38,73$ più in alto, in area 29,13$.

CON QUALI SETTAGGI PER L’ANTIMARTINGALA?

Mediamente utilizzo una distanza del 9,5% tra un livello e l’altro dell’Antimartingala con leva 27 quindi:

1,90$ di distanza tra un livello e l’altro
100%
357%
613%

Antimartingala con leva 27.

Tutto settato, ovviamnente, sulla Volatilità Storica ed Attesa dello strumento.

GUADAGNI POTENZIALI?

Per quanto riguarda il primo target siamo abbondantemente sopra il 100% di ROI e con il secondo abbondantemente sopra il 400%.

Seguici su Facebook

invito esclusivo per i nostri lettori

Scopri ROITRADING

Identifica i Migliori Livelli di Ingresso e di Uscita di Qualsiasi Strumento Finanziario tra i quali Montare l'Antimartingala con Specifici Margini Operativi e Guadagnare Oltre il 100% ad Operazione!