Consigli Operativi

Come Fare Profitto Certo su Tasso di Interesse USD!

Questa sera ci aspetta un importante appuntamento in calendario.

Alle 20:00 in punto (ora italiana), Jerome Powell, dovrebbe portare il Tasso di Interesse Monetario sul Dollaro Americano al 2,00%… Mettendo in atto il settimo aumento dal Dicembre 2015.

Aldilà dei motivi economici che hanno spinto Powell a prendere questa decisione, a noi interessa esclusivamente poter “lavorare” su questa esplosione di Volatilità che potrebbe registrarsi.

Dal cosiddetto News Trading, in passato, ho cercato sempre di tenermi distante e tornare ad investire sulle valute interessate da simili Market Movers soltanto quando gli “animal spirit” erano usciti dal mercato.

Una notizia del genere però, se “lavorata” nella giusta direzione che il mercato prenderà, potrebbe portare nelle nostre tasche profitti interessanti nel giro anche di pochi minuti, dato che il Dollaro Americano si muoverà in maniera importante in dinamica assoluta, quindi contro tutte le valute, in una direzione che probabilmente potrebbe essere rialzista nel breve periodo (questo perchè a Luglio dovrebbe, dal punto di vista statistico, perdere nuovamente uno 0,63% circa).

Certo è che affrontare una notizia simile con una singola operazione a mercato ci lascerebbe in balìa, esclusivamente, di una “scommessa” a tutti gli effetti con una probabilità di fare profitto soltanto del 50%.

Il mio lavoro è quello di aumentare drasticamente la probabilità di fare profitto, riducendo a zero rischio, stress e tempo da dedicare dietro ai grafici.

 

Quindi cosa e come fare?

Dal punto di vista Quantitativo la Statistica Descrittiva non mi dice un granchè.

Il File Previsionale che ho sviluppato con il Team Fast Forecast (e che mi restituisce previsioni, quasi sempre puntuali, giorno per giorno) mi indica prezzi previsti, per domani, che si attestano più o meno ai livelli di oggi:

  1. 1,1745 per EURUSD
  2. 110,678 per USDJPY.

Siccome mi sembra molto difficile che, alla luce di un ennesimo aumento del Tasso di Interesse sul Dollaro Americano, il prezzo potrebbe restare quasi fermo, in questa circostanza metto da parte l’Analisi Quantitativa (che potrebbe non prendere molto in considerazione questo “outlayer”) e lavoro esclusivamente con copertura immediata.

 

PRIMA SOLUZIONE

I più “pigri”, che vogliono restare nel Forex, potrebbero gestire un mini Portafoglio Bilanciato positivamente o negativamente, a seconda delle coppie che si utilizzeranno, sfruttando i Coefficienti di Correlazione.

Per esempio si potrebbero inserire a mercato, contestualmente,:

  1. VENDITA DI EURUSD (per restarae piu’ in favore di Swap)
  2. ACQUISTO DI GBPUSD (pagherai meno Swap)

E, successivamente, e soltanto nel momento in cui la dinamica assoluta del Dollaro Americano si sarà placata ed una delle 2 valute (Euro e Sterlina), hanno preso una direzione specifica ed una delle 2 lo sta facendo più velocemente rispetto all’altra, potrai andare a “sbilanciare” il portafoglio acquistando o vendendo Euro sul cross EURGBP.

 

SECONDA SOLUZIONE

Oppure, io che sono sempre a caccia, più che del livello target o della direzione futura del mercato, di Volatilità importante in una direzione o in un’altra (short o long mi interessa poco) prendo in considerazione l’utilizzo di un’Opzione Vanilla a copertura.

I meno “pigri” quindi potrebbero optare per la combinazione di Mercato Forex e Mercato dei Derivati per andare a Guadagnare sia che il prezzo scenda, sia che salga.

Nella simulazione che ho fatto (ho già inserito gli ordini a mercato perché USDJPY ha raggiunto un livello molto importante, il 110,70 circa, coincidente con il 61,8% di riduzione delle precedenti posizioni short partite dal 6 Novembre 2017 – dal punto di vista tecnico è un livello dal quale il prezzo è spinto forte o al rialzo, verso la riduzione totale delle precedenti posizioni short, o al ribasso, per proseguire il macrotrend ribassista -) ho la possibilità di Guadagnare fino a 900,00€ sia che il prezzo scenda, sia che salga con un rischio massimo di perdita di 141,00€ se il prezzo dovesse restare fermo entro la scadenza fissata per domani alle 16.

 

Quindi praticamente cosa ho fatto?

In vista di questo importante appuntamento ho:

  1. COMPRATO USDJPY SUL MERCATO SPOT (per restare in favore di Swap)
  2. ACQUISTATO PUT CON SCADENZA 14 GIUGNO.

Entrambe le operazioni sono state aperte sullo stesso livello di prezzo, mettendo in atto una strategia DeltaNeutrale (stessa probabilità di profitto sia che il prezzo scenda, sia che salga) cosiddetta Straddle.

In termini di size, come spesso accade, il rapporto è sempre 1:2… Qualsiasi sia la tua disponibilità sul conto dovrai aprire, in acquisto di Put, il doppio dei contratti che intendi scambiare sul Forex.

Se il prezzo dovesse restare all’interno dei livelli 110,20 e 111,20 perderò un massimo di 141,00€.

Se il prezzo dovesse discostarsi in maniera importante (e raggiungere addirittura 108,80 oppure 112,60) potrei portare a casa un profitto massimo di 869,00€ sia che il prezzo scenda, sia che salga.

Alla luce di ciò che è accaduto in passato, e alla luce di questi Market Movers, che spesso attraggono liquidità per ovvi motivi, quindi acquisto della moneta interessata sulla quale aumenteranno il tasso di interesse, il prezzo ha molte probabilità di salire più che scendere ma… A me interessa che esploda o in una direzione o nell’altra.

Per Imparare come Ridurre a Zero Rischio, Stress e Tempo da dedicare dietro ai grafici e Guadagnare Sempre dal Trading sia che il prezzo scenda, sia che salga Clicca Qui.

Seguici su Facebook

invito esclusivo per i nostri lettori

Unisciti alla Nostra Community

OTTIENI L'ACCESSO A: Community Privata, Materiali Riservati